Veressenze utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per migliorare la Sua navigazione sul sito. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.

giglio veressenze Qual è la differenza tra i termini cipriato e chypre nel mondo del profumo?

 

I profumi che appartengono alla sfaccettatura cipriata sono così denominati perché evocano l'odore della cipria che, in origine, era prodotta con polvere di iris, un fiore dal cui rizoma si estrae una materia prima (il burro di iris) che, insieme a molecole di sintesi come l'eliotropina e a note muschiate, è in grado di conferire alle composizioni accenti rotondi e calorosi molto in voga negli anni '90.

 

Il termine chypre, invece, nacque nel 1917 quando François Coty lanciò il profumo Chypre. Questa essenza, quindi, è stata la capostipite che ha dato il nome all’intera famiglia dei profumi cipriati, quelle fragarnze che, per definizione, devono contenere note di gelsomino di Grasse, muschio di quercia, bergamotto e patchouli. L'accordo chypre dà il nome a una sfaccettatura talmente interessante da diventare una famiglia olfattiva, prevalentemente femminile, ma declinata talvolta anche al maschile. 

 

Tra le note Veressenze che appartengono alla famiglia olfattiva cipriata ....169 - 186 - 200 - 300 

Un moderno chypre interpretato dall'unione del nettare del cassis e del muschio di quercia è invece la nota 277