Veressenze utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per migliorare la Sua navigazione sul sito. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.

la stampa 16 05 2015Veressenze, azienda leader dei cosmetici e profumi alla spina made in Italy oggi, Sabato 16 Maggio, sul Giornale " La Stampa".

 

La qualità e l'innovazione introdotta da Veressenze non ha tardato ad avere riconoscimenti nazionali ed attirare l'attenzione e ricevere consensi da parte dei più autorevoli profumieri al mondo.

 

Solo l'eccellenza delle migliori essenze francesi di Grasse per un prodotto che oggi in quanto a qualità non ha rivali sul mercato.

 

 

 

 

 

segue l'articolo

 

...L'idea di base è offrire in formato «low cost» un prodotto che di solito costa un po' caro. «Ma il piacere per il cliente non viene solo dal risparmio» spiega Alessandro Siccardi, co-fondatore della catena di negozi Veressenze (40 punti vendita in tutta Italia). «A molti piace confrontarsi, verificare le loro competenze, accettare consigli, parlare con chi si occupa di profumi per mestiere». Ci sono anche dei confini ben precisi da rispettare. Dice ancora Siccardi: «Vedo che stanno già arrivando sul mercato dei personaggi un po' improvvisati, che vendono essenze cinesi di bassa qualità, oppure propongono delle vere e proprie contraffazioni.

 

Ma la nostra attività è tutta diversa. Primo perché non c'è contraffazione di marchio. E secondo perché non si tratta di vendere a poco prezzo prodotti di poco valore. In particolare, noi di Veressenze ci distinguiamo perché offriamo solo essenze francesi di qualità e confezionate in Italia». Una delle cose che è assolutamente vietato fare (ma qualcuno ignora il divieto) è mescolare le essenze in negozio: «Proprio non si può» dice Siccardi «Devono essere tutte tracciate, nel caso (sia pure molto improbabile) di qualche problema o reazione allergica».

 

Addirittura, «se il negozio è serio, al momento di una ricarica non mette un'essenza in una boccetta che ne ha già contenuta una diversa in un precedente acquisto». Fra l'altro, «da Veressenze lo sconto per chi ricaricala vecchia boccetta è di un euro e 50 centesimi».