Veressenze utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per migliorare la Sua navigazione sul sito. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.

 famiglie olfattive

 

Il profumo ha una forza di persuasione più convincente delle parole, dell'apparenza, del sentimento e della volontà. Non si può rifiutare la forza di persuasione del profumo, essa penetra in noi come l'aria che respiriamo penetra nei nostri polmoni, ci riempie, ci domina totalmente, non c'è modo di opporvisi.

- Patrick Suskind

La classificazione dei profumi è una questione complessa. Ogni profumo, oltre ad essere diviso per marca e sesso, può venire classificato per tipo (eau de parfum, eau de toilette, eau de cologne — a seconda che contenga più o meno essenza pura), e soprattutto per famiglia olfattiva (freschi, dolci, speziati).

Il profumiere creatore ha a sua disposizione più di tremila materie prime per realizzare un profumo. Egli le compone in sequenze studiate, a seconda del loro grado di persistenza perché si rivelino gradualmente in un mix di sensazioni unico. Costituiscono vere e proprie tappe di un viaggio olfattivo, ricco di evocazioni diverse. Questo spiega l’utilizzo di un numero variabile di componenti nel profumo. 

Qui vogliamo parlare delle famiglie olfattive, fondamentali nell’identificazione e nella scelta delle note che più ci sono affini e più vicini alla propria personalità.

Il profumiere compone una fragranza attorno a un tema: è una miscela complessa di componenti la cui proporzione definisce la nota dominante della fragranza e la sua appartenenza a una famiglia olfattiva.

La famiglia olfattiva rappresenta quindi una composizione di note profumate. Le sfaccettature che la completano contribuiscono a definire l’originalità del profumo.

I profumi possono contenere note tipiche di famiglie olfattive diverse, a seconda delle note prevalenti la fragranza sarà associata ad una famiglia. Le altre note saranno così delle sfaccettature del profumo che ravvivano, ammorbidiscono, completano e rendono più complessa e prestigiosa la fragranza. 

Conoscere gli ingredienti contenuti in un profumo è sicuramente molto accattivante, ma il solo elenco dei componenti non consente di coglierne la vera natura. Classificare e riconoscere in un profumo il carattere dominante è una delle chiavi di lettura che permettono di definirne l’estro ed interpretarne il messaggio emozionale.  

La classificazione dei profumi in famiglie olfattive è stata introdotta alla fine del XIX Secolo da Eugène Rimmel. Il numero di sfaccettature può variare a seconda dei casi, ma in generale si accettano i gruppi elencati di seguito.

cerchio famiglie olfattive 

 

 

Acquatica-Marineprofumi alla spina acquatica

Sono profumi costruiti su accenti trasparenti come ozono e acqua, che vogliono evocare aria e acqua. La nota olfattiva acquatica è dovuta a metaboliti delle alghe che sono assimilabili a feromoni e risulta molto intensa; per questa ragione si usa combinarla con note più fresche e floreali. Le note Acquatiche si trovano sia in profumi maschili sia in quelli femminili per dare una caratteristica al profumo trasparente e naturale, molto persistente. 

 

Aromaticaprofumi alla spina aromatica

E’ una famiglia dedicata soprattutto alle eau de toilette maschili anche se si sta diffondendo anche nel pubblico femminile ; è molto naturale e apporta una nota campestre alle composizioni.

Sono preponderanti piante aromatiche provenienti principalmente dal bacino del Mediterraneo che trasmettono freschezza e vivacità alle composizioni. La lavanda è una delle note più presenti della famiglia aromatica ed è stata molto utilizzata nelle composizioni all'inizio del XX secolo.  

Le note aromatiche apportano alla creazione una freschezza tonica e una sensazione di vita all’aria aperta. Si sposano particolarmente bene con note acquatiche, ozoniche per un effetto di grande dinamismo e un’impronta sportiva.

 

Boisèprofumi alla spina boise

E’ caratterizzata da una forte presenza di legni secchi (cedro, vetiver) o morbidi (sandalo, legni ambrati).

Le note legnose conferiscono carattere, calore e ampiezza alla creazione. L’intensità e profondità delle note legnose possono essere rinfrescate con sfaccettature aromatiche, marine o agrumate, o rese sensuali e avvolgenti con tocchi speziati, cuoio, orientali, fruttati o gourmand e cipriati.

In questa famiglia rientrano anche creazioni femminili in cui a note di cedro e sandalo sono abbinate note fiorite o muschiate di straordinaria raffinatezza. 

Un tempo molto diffusa ma, oggi, considerata una sfaccettatura è la famiglia “Cuoio” che ricreava l’odore caratteristico, secco e a volte affumicato, della pelle conciata impreziosita da note agrumate o floreali.

Le note di cuoio e di tabacco sono spesso abbinate a questa famiglia e denotano spesso l’originalità di alcune creazioni. 

 

Cipriataprofumi alla spina cipriata

La famiglia Cypre racchiude essenze di bergamotto, rosa, gelsomino, muschio di quercia, patchouli e labdano. Alcuni componenti dell’accordo originale sono stati avvicendati da molecole sintetiche, apportando un aspetto più leggero e moderno alle creazioni. Fu François Coty a creare la prima composizione Chypre che costituiva un’evocazione dell’atmosfera dell’isola di Cipro, all’epoca meta preferita di vacanze per l’alta società. Coty ricreò in un profumo le sensazioni provate durante il viaggio.

Alle note della famiglia Cypre si abbinano spesso altre note per rafforzare il carattere e il potere seduttivo del profumo appartenente a tale famiglia. 

 

Esperidata  /  Agrumataprofumi alla spina espe.agru

Si riferisce alle composizioni ricche di agrumi, mediterranei e più tradizionali, come bergamotto, limone, mandarino, arancia e pompelmo, o più esotici quali kumquat, lime e yuzu. La parte utilizzata è la scorza del frutto, trattata per spremitura o espressione.

Nelle profumazioni moderne spesso è abbinata a note acquatiche per aggiungere freschezza alla fragranza specie nei profumi maschili. Abbinando note di muschio o note dolci invece si conferisce un carattere più vellutato ai profumi femminili. Sempre nei profumi femminili, completando il bouquet con note floreali si dona un carattere di freschezza molto delicato e dinamico.

Della stessa famiglia olfattiva troviamo gli Agrumati che sono oli essenziali ricavati dalle bucce di alcuni agrumi come bergamotto, limone, lime, arancia, pompelmo e mandarino, a cui vengono aggiunti altri elementi correlati come i fiori d'arancio, petit grano o l'olio di neroli. Caratterizzano principalmente le Eau de Cologne sia maschili che femminili. Sono caratterizzati da freschezza e leggerezza.

 

Florealeprofumi alla spina floreale

E’ la famiglia delle fragranze femminili per eccellenza che raccoglie più della metà delle creazioni femminili. Oltre alla grande varietà di fiori, offerta dalla natura, in profumeria si utilizzano anche molecole di sintesi e riproduzioni per ricreare il profumo di fiori troppo rari o delicati per essere trattati con metodi di estrazione tradizionali. La famiglia floreale racchiude un’infinità di profumi, dai più freschi ai più avvolgenti.

Il fiore è fonte di ispirazione: legato a note marine o ad agrumi da vita a profumi molto freschi, i sentori fruttati donano un impronta vivace e giocosa, il mughetto sensuale e avvolgente spesso legato a note speziate, legnose o orientali, l’ylang accende la seduzione. Questo fiore è ritenuto dai più come fiore dei fiori o profumo dei profumi. Lo ylang ylang è il profumo degli harem, fiore dell’estasi e della seduzione

 

Fruttataprofumi alla spina fruttata

La nota fruttata, spesso unita a quella fiorita, è per lo più una sfumatura che dà carattere al profumo ed è legato all’odore di frutti freschi come la fragola, il lampone, la pesca, l’ananas, l’albicocca. Se le note fruttate hanno il sopravvento sulle altre, il profumo diventa goloso e perde in charme.

 

 

 

Orientaleprofumi alla spina orientale

In questa famiglia rientrano fragranze avvolgenti che evocano luoghi lontani. Nella categoria “Orientale” si considerano le composizioni caratterizzate dalla presenza di patchouli, vaniglia e spezie, principalmente cannella, dalle marcate evocazioni esotiche.

I profumi di questa famiglia possono essere maschili o femminili e generalmente sono molto persistenti. Le fragranze sono molto ricche e sfaccettate con note di testa discrete che lasciano subito il campo alle note di cuore e di fondo.

Profumi sensuali quando abbinati a note cipriate, muschiate e vanigliate. Invece il mix con accordi più freschi aromatici (note di mandarino, bergamotto) e fioriti dà vita a profumi definiti Semi-Orientali o Florientali.

 

Speziataprofumi alla spina speziata

Le spezie sono sostanze che vengono da processi di essiccazione, di cui si adoperano gli oli come cannella, pepe, timo, cardamomo, chiodi di garofano, coriandolo, maggiorana o zenzero. Gli aromi speziati utilizzati freschi sono invece anice, basilico, cumino, finocchio, lauro, prezzemolo, origano e altre sostanze naturali.

 

 

Legnosaprofumi alla spina legnosa

I profumi legnosi sono composti da note agrumate e legnose, il più delle volte mescolate a essenza di lavanda per una composizione fresca e calda.

 

 

 

 

 

 

LA PIRAMIDE OLFATTIVA

suddivide i profumi in base alla loro persistenza nell’ambiente e alla loro nota dominante.E’ costituita da 3 livelli che permettono di illustrare lo sviluppo temporale della fragranza.

Note di testa

si percepiscono subito dopo l´applicazione del profumo. Sono fresche, leggere e di debole persistenza ed imprimono le note più inebrianti in pochi minuti. Rientrano in questa categoria le sfaccettature agrumata, aromatica e marina.

Note di cuore

si percepiscono dopo le note di testa. Le note di cuore sono quelle che danno carattere e personalità al profumo. Per due o tre ore si intrecceranno gli odori dei fiori, della frutta e le note verdi, espressione della ricchezza di un profumo e della sua “scia”.

Rientrano in  questa categoria le sfaccettature fiorita, verde e fruttata.

Note di fondo

le note di fondo sono quelle che subentrano dopo le note di cuore e sono quelle più persistenti.

Appartengono a questa categoria  le sfaccettature speziata, legnosa, muschiata, note ambrate, note animali, cuoio, vaniglia, chypre, fougère, evaporano con sensuale lentezza e possono persistere per giorni.

Le note profumate si evolvono in modo naturale quando vengono a contatto con la pelle di ciascun individuo.