Veressenze utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per migliorare la Sua navigazione sul sito. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.

 composizione

 

Il profumo è composto di alcool e note odorose che possono essere naturali (vegetali, animali) e sintetiche. La tendenza attuale è quella di usare poche note profumate a differenza degli anni passati dove era possibile trovare profumi con decine, centinaia di elementi profumati.

 

Secondo la concentrazione dei corpi profumati si parla di :

Acqua di Colonia ( 3-5%)

Eau de toilette ( 6-11% )

Eau de parfum ( 12-16% )

Estratto di profumo ( 17-30%)

 

Il profumo come opera d’arte, come poesia, come una musica. Non è un semplice cocktail di odori mescolati a caso da un chimico. Il profumo è creato all’origine da un artista che cerca di far provare agli altri un’emozione personale. La creazione dipende dalla fantasia, dalla creatività del suo compositore, detto comunemente “Naso” capace di riconoscere fino a 3500 odori diversi. Il compositore sento in anticipo il profumo che non c’è ancora.

Parte da una visione, da un’idea, da un’emozione. Centinaia sono le prove prima di arrivare al prodotto definitivo. In base alla persistenza, alla volatilità dei componenti, le note si dividono in note di testa, di cuore, di coda. Il problema è di riuscire come in una melodia ad accordare tutti i componenti.